Come risparmiare sulla bolletta della luce?

Il tema energia è uno dei più delicati in questo momento, colpito dal clamore di aumenti ormai fuori controllo che lo stesso Governo fatica ad arginare.

Dopo il primo importante rincaro annunciato alla fine di settembre scorso per il trimestre corrente, pari a +29,8% per l’elettricità e +14,4% per il gas, si preannuncia un nuovo anno di tariffe energetiche ancora più salate, con un atteso aumento fino al 50% per le bollette del gas e fino al 25% per le bollette della luce. Una previsione pesante, che ha visto anche l’intervento di Arera, Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, affinché fosse lo stesso Stato a intervenire sugli aumenti.

L’indagine sui profili di consumo

Prima che si decidano misure strutturali e si arrivi a tagliare voci di costo in bolletta, occorre capire come intervenire in via emergenziale per evitare gli aumenti attuali e futuri. Un consiglio arriva da un recente studio dell’Osservatorio di Segugio.it, un’indagine sulla spesa degli italiani per profili di consumo e sulla differenza tra costo delle tariffe del servizio di maggior tutela e del libero mercato dell’energia.

Lo studio del comparatore rileva la netta convenienza del mercato libero dell’energia rispetto al servizio di maggior tutela, che avrebbe registrato dopo gli ultimi aumenti un rincaro medio della spesa pari solamente a +8%.

L’indagine è stata condotta su tre profili tipo di consumatore nella città di Milano: single con un consumo annuo di 1400 kWh di energia elettrica e 500 Smc di gas naturale, coppie con un consumo annuo di 2400 kWh di energia elettrica e 800 Smc di gas naturale e famiglie di 4 persone con un consumo annuo di 3400 kWh di energia elettrica e 1400 Smc di gas naturale.

Quanto si risparmia con le tariffe del libero mercato

La ricerca quantifica il risparmio di ciascun profilo con il passaggio a una tariffa del libero mercato. Nello specifico, passando alle tariffe luce e gas più convenienti del nuovo mercato, un single a ottobre 2021 ha risparmiato in media 284,61 euro l’anno, e +58% rispetto ai dati del trimestre precedente; allo stesso modo, una coppia che ha scelto le migliori offerte di ottobre ha tagliato la spesa in bolletta di 433,68 euro l’anno, realizzando un risparmio di +70,31%. Infine una famiglia di 4 persone ha potuto tagliare fino a 719,41 euro l’anno in bolletta, con un risparmio realizzato di +61,95%. Si tratta di cifre molto importanti, per le quali la scelta della tariffa migliore non può essere casuale, ma deve essere sempre ponderata e accompagnata dal supporto di un comparatore di tariffe come Segugio.it, al fine di poter confrontare le migliori occasioni di offerte luce e offerte gas sul mercato.

La soluzione più breve verso il risparmio: le tariffe a prezzo bloccato

Le offerte a prezzo bloccato sono praticabili solo nel libero mercato e fanno riferimento a una formula molto interessante. Il prezzo bloccato si riferisce infatti al costo della materia prima, che rimane proprio “fisso” per tutta la durata della promozione, quindi per 12, 24, talvolta anche 48 mesi, senza che il gestore possa in nessun modo modificarlo e quindi aumentarlo nonostante l’andamento dei prezzi dell’energia sul mercato.

Questo non sarebbe possibile per una tariffa del servizio di maggior tutela, dove invece il prezzo è definito trimestralmente da Arera, ma invece costituisce uno dei punti di forza dell’offerta del libero mercato, dove il prezzo della fornitura è oggetto di contratto tra fornitore e utente.

Ulteriori vantaggi del libero mercato

Alla convenienza assoluta di una tariffa del libero mercato rispetto a una del servizio di maggior tutela, si aggiunga la semplicità con cui è possibile effettuare il passaggio, che non comporta di norma spese, né alcuna penale da pagare e non implica interventi al contatore né interruzioni della fornitura.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 5 / 5. Punteggio articolo: 1

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.