Raddrizzare i denti senza apparecchio fisso: il sogno di tutti

Denti dritti senza i brutti apparecchi fissi

Oltre a impedire un bel sorriso e a rovinare l’autostima, i denti storti possono ostacolare la corretta masticazione, con ripercussioni dirette sull’apparato digerente e sul processo alimentare. Inoltre, i denti storti costituiscono un problema estetico che colpisce così tante persone da avere un impatto negativo anche sulle loro relazioni sociali. Come se non bastasse, l’igiene dentale è resa difficile dalla formazione di spazi irraggiungibili dove lo spazzolino non può arrivare. Risolvere questa situazione non rappresenta solo un disagio estetico, ma anche un vero e proprio problema che compromette la salute fisica e mentale del paziente. Tra le tecniche per migliorare questa situazione c’è l’apparecchio trasparente, che sostituisce gli orribili brackets metallici ormai obsoleti.

L’apparecchio trasparente: la soluzione ottimale per la cura dentale

In passato, le persone che presentavano denti storti, infatti, si sottoponevano a una visita dall’ortodontista per raddrizzare i denti con una serie di materiali ceramici posizionati su fili che venivano interposti fra i denti. Ma per molti, in particolare per gli adulti, indossare questi dispositivi pubblicamente risultava scomodo e persino imbarazzante.

Anche le relazioni sociali venivano a complicarsi ancora di più.Esistono infatti tecniche innovative per aiutare chi ha sempre rinunciato al proprio sorriso a causa dei denti storti. Ora, chi ne ha bisogno può beneficiare dell’ortodonzia invisibile, senza dover sopportare gli orrendi apparecchi in metallo e ceramica, ormai così arcaici. I denti non devono essere trascurati, perché sono una parte importante del corpo. Ci aiutano a masticare il cibo, a parlare chiaramente e a mantenere i nostri volti giovani e sani, aiutano anche con l’aspetto del viso di una persona.L’apparecchio invisibile consiste in mascherine in materiale termoplastico trasparente ad alta densità che si applicano sui denti del paziente e li tengono in posizione.

Gradualmente, cambiando due mascherine al mese, i denti vengono portati nella configurazione desiderata. In questo modo i denti vengono posizionati e allineati correttamente.Questo tipo d’intervento fa sì che gli apparecchi trasparenti che vengono posizionati sui denti passino quasi impercettibilmente inosservati agli occhi degli altri e rappresenta quindi un trattamento ideale per gli adulti, che sono il settore più suscettibile quando si tratta di posizionare apparecchi ortodontici. Gli apparecchi trasparenti sono una soluzione efficace per l’estetica dentale, correggendo i difetti dei denti e restituendo un sorriso sincero, permettendo di ristrutturare il sorriso senza l’uso di apparecchi fastidiosi e dolorosi.

Come sono costituiti gli apparecchi trasparenti

In genere, sono costituiti principalmente da un materiale sintetico che viene applicato sui denti sia dell’arcata superiore che di quella inferiore con mascherine trasparenti. Questo rivestimento in plastica è completamente rimovibile e può essere tolto quando si mangia o quando è necessario pulirlo. Inoltre, è abbastanza forte da riuscire ad allineare i denti, ma anche abbastanza flessibile da permettere il movimento dei muscoli facciali.

Caratteristiche dell’apparecchio invisibile

Ciascun apparecchio trasparente è definito in modo individuale; pertanto, alla prima visita dal dentista, il paziente viene sottoposto a una scansione 3D del cavo orale al fine di ottenere il modello di allineatore che si adatti perfettamente a ogni circostanza con un aggiornamento ogni quattordici giorni. Questo permette di ottenere un assetto dentale perfetto secondo la conformazione della mandibola del paziente.

Essendo progettati al computer a partire da uno scanner, l’uso di questi impianti è individuale: debbono essere utilizzati solo dalla persona per la quale sono stati preparati.Per il suo confezionamento ci si avvale della tecnologia più avanzata e il materiale impiegato è particolarmente fine e completamente trasparente. Al fine di ottenere risultati finali ideali, si esegue la scansione odontoiatrica due volte al mese per creare una nuova unità di allineamento, in funzione dei progressi raggiunti nel corso della terapia.

La durata del trattamento dipende dalla condizione particolare di ogni paziente e dalla malocclusione dei suoi denti. Tuttavia, è stata stabilita una durata media fino a nove mesi per le malocclusioni moderate.Mentre in passato c’era un generale rifiuto all’ uso di fili metallici per raddrizzare i denti, attualmente, con il ricorso ad apparecchi ortodontici invisibili e trasparenti, chiunque può beneficiare di una buona dentatura e vivere una nuova vita. Non c’è un limite massimo di età per iniziare un trattamento dentale, purché i denti siano sani.

Per concludere, quindi, se il disagio e il prezzo degli apparecchi fissi hanno sempre frenato la possibilità di avere un sorriso come si deve, è il momento di provare a cambiare. Infatti,  un apparecchio trasparente è la migliore alternativa all’ortodonzia fissa. Secondo il parere del dentista; i risultati si ottengono rapidamente. Ormai,  gli apparecchi fissi portati a lungo per anni sono rimasti solo un brutto ricordo.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.