Come si scrive un curriculum vitae davvero efficace

La scrittura di un curriculum vitae è un passaggio fondamentale per ottenere un impiego in linea con le proprie aspettative e i propri desideri. È importante, però, che il cv in questione sia compilato in maniera impeccabile. Nel caso in cui si sia in cerca del primo lavoro, può valere la pena di esaminare un esempio di CV, che è utile per acquisire familiarità con tale tipologia di documento. Per capire come scrivere il tuo CV è necessario prima di tutto scoprire in che cosa consiste un curriculum. Volendo tradurre in maniera letterale questo termine si potrebbe parlare di un percorso di vita, e ciò permette di comprendere sia il contenuto che lo scopo del documento. In un curriculum ci deve essere tutto quel che può soddisfare le necessità di un datore di lavoro.

La stesura del curriculum

In un certo senso il curriculum si può considerare come una foto con la quale ci si fa conoscere e ci si presenta ai datori di lavoro presso cui ci si vuol candidare e alle imprese con le quali si è intenzionati a collaborare. Attraverso la lettura di tali pagine i selezionatori dovranno riuscire a sviluppare un’idea delle esperienze, delle capacità e del valore del candidato. Lo scopo è ovviamente quello di farsi chiamare per un colloquio di lavoro, ma per raggiungere questo obiettivo non è sufficiente essere in possesso delle capacità che sono indicate nell’annuncio. Infatti, occorre anche che le capacità in questione siano presentate e scritte in bella evidenza nel curriculum.

La scelta del modello

La prima importante fase di scrittura di un cv professionale è quella rappresentata dalla scelta del formato e del modello più idonei. I curriculum possono essere strutturati in tanti modi differenti, e inoltre ci sono vari modelli fra i quali è possibile scegliere. Il consiglio è di selezionare un modello di curriculum in linea con il ruolo per il quale si ha intenzione di candidarsi e con il proprio profilo professionale. Un modello di cv creativo, per esempio, può essere utile per alcune tipologie di profili professionali; in altri casi è meglio scegliere un formato per così dire tradizionale. La scelta del modello deve essere ben ponderata anche tenendo in considerazione il grado di esperienza professionale che si ha alle spalle. In particolare, i neodiplomati o neolaureati che hanno poca o nessuna esperienza di lavoro dovrebbero puntare su un modello che ponga in risalto gli interessi e le esperienze formative, visto che quelle professionali non possono ancora essere rilevanti.

L’organizzazione del contenuto

Nel caso in cui si stia redigendo il curriculum per una candidatura a una particolare posizione, è molto importante prestare attenzione alla descrizione del ruolo. Il curriculum deve essere scritto in maniera che sia coerente con la richiesta, ed è per questo motivo che occorre mettere in risalto le caratteristiche del proprio profilo professionale in base a cui ci si può considerare il candidato giusto. Dopodiché occorre individuare le sezioni più importanti in cui il curriculum andrà strutturato. Il contenuto va organizzato per punti, e bisogna prevedere l’inserimento delle informazioni di contatto, di una descrizione personale, delle esperienze formative, delle esperienze di lavoro, delle competenze, dei traguardi raggiunti, degli interessi e degli hobby personali.

La fase di revisione

Dopo che la prima bozza è stata scritta, è opportuno leggerla e verificare che non ci siano refusi o errori. Inoltre, è bene che il formato non complichi la lettura e per lo stesso motivo che la lunghezza sia limitata. Come si è detto, il curriculum deve essere coerente con la descrizione del ruolo per il quale si ha in mente di candidarsi e deve presentare tutte le informazioni più importanti, che devono essere pertinenti e accurate. Dopodiché il curriculum può essere salvato in un formato adeguato, che in genere è il PDF o Word: dipende da ciò che viene chiesto dal processo di candidatura. La lunghezza del cv deve essere sempre adeguata agli anni di esperienza: due pagine vanno più che bene, ma non bisogna aver paura di presentare una pagina sola, per esempio se si è finito da poco di studiare. Può essere utile inserire una foto, ma solo se professionale.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.