Loading...

Come Fare online Logo Come Fare online

Come pubblicizzare la tua attività scegliendo il social giusto

Da Redazione

Aprile 05, 2023

Come pubblicizzare la tua attività scegliendo il social giusto

Ogni attività, dall’impresa professionale di piccole dimensioni alla startup, passando per il libero professionista, il negozio fisico, lo shop online o anche una multinazionale, può e deve sfruttare le potenzialità immense degli strumenti di marketing moderni.

Tra i vari canali disponibili, sono loro, i social network, a rappresentare il principale e il più utilizzato degli strumenti per la comunicazione del business. I social network consentono all’attività di comunicare con il pubblico, trasmettendo la propria identità, i valori, raccontando prodotti e servizi in modo semplice e intuitivo.

Nell’era moderna, non essere presenti sui social network significa vivere nella preistoria.

Significa, nella maggior parte dei casi, non avere la possibilità di creare il giusto dialogo con i propri utenti o potenziali clienti.

Ma come scegliere il social più adeguato alla tipologia di attività? Scopriamo tutto quel che c’è da sapere al riguardo e come scegliere il social network adatto a pubblicizzare il tuo brand.

Perché essere presenti sui social media nel 2023?

In questo frangente storico, è fondamentale essere presenti online e sui social network: tali tecnologie possono essere facilmente utilizzate da qualsiasi tipologia di business, in modo efficace e versatile. Mediamente, sono 4,66 miliardi gli utenti che ogni giorno utilizzano e si connettono a Internet.

La maggioranza degli utenti naviga sui social network: circa 4,20 miliardi di persone al mondo consulta (per un tempo variabile ma piuttosto importante) uno o più social network ogni giorno (più di una volta al giorno).

Nell’ultimo anno la percentuale di utenti che quotidianamente accede e utilizza i social network è cresciuta del 13%. Secondo il Global Digital 2021, sono 41 milioni gli utenti attivi sui social media solo in Italia. L’utente medio trascorre circa 6 ore al giorno online, due delle quali sui social network.

I numeri parlano chiaro: 41 milioni di utenti attivi ogni giorno significa, potenzialmente, avere un pubblico immenso. Se si sceglie il social giusto e se si veicola in modo corretto il proprio messaggio, le possibilità di successo sono davvero incredibili.

Quale social scegliere: definizione degli obiettivi

L’utilizzo dei social network può garantire incredibili benefici in termini di visibilità e comunicazione per qualsiasi attività. Per poter scegliere il canale giusto, occorre partire da una riflessione riguardo i propri obiettivi. Ogni social ha, infatti, un format diverso, regole e dinamiche differenti.

Aumentare il traffico in entrata verso il proprio sito internet, creare engagement con il cliente, potenziale l’engagement esistente, brand awareness, fidelizzare il cliente, fare pubblicità a un prodotto o a un servizio, attivare un supporto customer service, aumentare la brand reputation, aumentare il fatturato: ogni attività ha il suo obiettivo. O, almeno, dovrebbe scegliere il social network più adatto in base a uno degli obiettivi.

Il segreto è creare un contenuto di qualità, evitando contenuti inutili o poco attinenti al messaggio che si vuole veicolare.

È bene scegliere di affidarsi a un professionista in grado di creare contenuti su misura in base al canale da utilizzare, in quanto è fondamentale saper dialogare e gestire la community, avere le capacità di monitorare gli andamenti, analizzare i report e produrli costantemente. All’interno di un buon piano di servizi di marketing, dovrà essere compresa anche la strategia social media: scopriamo di più riguardo i social network e quale scegliere in base all’obiettivo.

YouTube: il numero uno per i video

YouTube è in assoluto il social network più utilizzato al mondo.

Questa piattaforma consente di condividere e gestire i contenuti tra la rete di contatti e follower.

I video caricati su YouTube possono essere condivisi su qualsiasi sito, piattaforma, device o altro social: anche per questo YouTube è un social essenziale per una buona strategia di content marketing fondata sui video (e sul visual).

Facebook, per farti conoscere il brand a un gran numero di persone

Facebook, dopo YouTube, è il social network più utilizzato del mondo. Popolare sia tra i giovanissimi che tra gli over 65, Facebook è in grado di connettere miliardi di persone nel mondo e rappresenta un’immensa opportunità anche per il business.

Facebook è il canale giusto per chi desidera caricare contenuti (immagini, video e testo) utili per far conoscere al mondo la propria attività.

Tramite le piattaforme Facebook ADS, inoltre, si può programmare una campagna di advertising (con sponsorizzazioni semplici o più articolate), incrementando la reach dei post caricati. Questo strumento è una vera e propria miniera d’oro, se usato da professionisti, in quanto permette di presentare il proprio business al target più interessante, raggiungendo una fascia di pubblico già potenzialmente interessata al servizio/prodotto offerto. Ciò aumenta le possibilità che l’utente effettui una conversion.

Instagram: il visual dal forte impatto

Instagram è un social particolarmente utilizzato e amato dai più giovani.

Circa 25 milioni di persone consultano questo social ogni giorno, solo in Italia. Instagram è un social network molto “fotografico”, basato sulla condivisione di immagini e può essere connesso al profilo Facebook dell’attività.

Questo social, molto popolare nell’ultimo anno, è adatto alle attività che desiderano “mostrare” contenuti visual: brand di moda, abbigliamento, design, artigianato, arredamento dovranno propendere per questo social per raccontare adeguatamente il proprio business.

Il social per i professionisti: LinkedIn

Esiste un social network dedicato alla creazione e al consolidamento della propria rete professionale: parliamo, ovviamente, di LinkedIn.

Questo social network connette aziende e professionisti in tutto il mondo, vantando circa 15 milioni di iscritti in Italia.

Questa piattaforma permette di creare un profilo personale o aziendale utile alla presentazione delle proprie qualifiche, competenze e formazione professionale.

Gli altri utenti possono conoscere queste informazioni, confermandole, rilasciando un feedback oppure un commento.

Per le attività che desiderano presentare un’offerta specifica, legata all’ambito professionale, sarà LinkedIn il canale più adeguato.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Redazione Avatar

Redazione

La redazione di comefare.com è composta da un gruppo di giornalisti professionisti amanti delle guide evergreen e degli approfondimenti.