Come fare per rendere più veloce il proprio smartphone

Avete la necessità di rendere più rapido il funzionamento del proprio smartphone con sistema operativo Android? Allora ci sono varie operazioni che devono essere svolte. Giusto per fare un esempio, uno dei primi aspetti a cui prestare attenzione è quello di rimuovere tutti quei file spazzatura che tendono a depositarsi all’interno della memoria.

Al giorno d’oggi, lo smartphone è uno di quegli strumenti che vengono utilizzati nella vita di tutti i giorni in modo sempre più centrale rispetto al passato. E non si tratta solamente di attività che si ricollegano all’ambito lavorativo, ma anche in ambito videoludico i dispositivi mobili sono sempre più diffusi e apprezzati.

Basti pensare, ad esempio, al settore del gioco online: un’indagine ha messo in evidenza come, nel 2019, si è verificato il definitivo sorpasso tra gli utenti che puntano e scommettono da mobile rispetto a quelli che lo fanno da computer. Non è un caso, quindi, che sempre più utenti tendono a puntare con le NetBet slots direttamente dal proprio dispositivo mobile. A livello di praticità e comodità, in effetti, non c’è davvero paragone, dal momento che si può scommettere e divertirsi praticamente in qualsiasi luogo, anche senza avere davanti a sé un computer.

Tra le problematiche più diffuse di chi usa ogni giorno lo smartphone c’è sicuramente quella di dover gestire in maniera efficace lo spazio di archiviazione. È sufficiente che passino pochi mesi dopo l’acquisto perché la memoria del device cominci a riempirsi in maniera inesorabile, portando a un’inevitabile riduzione dello smartphone. Esistono, però, alcuni trucchi, che possono tornare utili per ottenere notevoli miglioramenti nella velocità dello smartphone.

Usare un’app per pulire lo smartphone

Ci sono diverse applicazioni che possono tornare utili per la pulizia dello smartphone. Una di quelle più diffuse è rappresentata da DiskUsage, che riesce ad adeguarsi perfettamente a qualsiasi tipo di smartphone su cui viene installata.

Titoli come DiskUsage servono essenzialmente a fornire un report ben preciso e approfondito dello stato in cui si trova la propria memoria. Non solo, dato che mette a disposizione anche una serie di indicazioni che si riferiscono ai file che è meglio rimuovere per fare spazio in memoria.

Eliminare la cache in modo manuale

Le applicazioni rappresentano un problema non indifferente per la memoria dei propri dispositivi mobili. Giusto per fare un esempio, proviamo a pensare a WhatsApp, che finiscono per intasare notevolmente la memoria del proprio telefono, visto lo scambio di un gran numero di file, tra cui documenti, ma soprattutto foto, video e messaggi vocali.

Un ottimo suggerimento da seguire è quello di evitare l’impostazione del download automatico dei file multimediali su queste app. Una delle cose più sensate che si possono fare è quella di pulire la cache, che comprende tutti quei file che l’app tende ad accumulare per poter funzionare nel migliore dei modi.

Eliminare manualmente la cache non è così difficile come si potrebbe pensare. È sufficiente recarsi sulle “Impostazioni” del proprio smartphone Android, fare un tap sulla voce “App”, dare un’occhiata a tutte le app che sono presenti e cercare quelle che tendono a occupare il maggior quantitativo di spazio. Si tratta, ad esempio, di Facebook, Twitter, Instagram o app simili. Dopo aver fatto un altro tap sull’app scelta, dovete recarvi su “Memoria” e poi sulla voce “Cancella cache”.

Il ripristino dei dati di fabbrica

Un’altra soluzione, certamente più definitiva e drastica, è quella che prevede di ripristinare i dati di fabbrica. In questo modo, si potrà aumentare certamente la velocità del proprio smartphone, facendolo ritornare, in sostanza, allo stato in cui si trovava al momento dell’acquisto. Detto questo, prima di effettuare una simile operazione, serve effettuare un backup per evitare di perdere dati importanti, come ad esempio le foto, piuttosto che i video o tanti altri documenti decisamente importanti.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.